Le cellule della pelle ringiovanite di 30 anni con la nuova tecnica

Le cellule della pelle ringiovanite di 30 anni: mai prima d’ora le cellule sono state de-invecchiate di così tanti anni e hanno ancora mantenuto il loro tipo e la loro funzione specifica.

I ricercatori nel Regno Unito hanno sviluppato un modo per invertire il processo di invecchiamento nelle cellule della pelle. Riportando indietro l’orologio biologico di circa 30 anni.

Le cellule di de-invecchiamento sono diventate sempre più comuni nell’ultimo decennio. Con i ricercatori che hanno riprogrammato più tipi di cellule di topo, ratto e umano.  Ma mai prima d’ora le cellule sono state de-invecchiate di così tanti anni e hanno ancora mantenuto il loro tipo e la loro funzione specifica.

Le cellule della pelle ringiovanite di 30 anni

Il metodo, sviluppato da Diljeet Gill, un candidato post-dottorato al Babraham Institute di Cambridge, e dai suoi colleghi, è stato pubblicato l’8 aprile sulla rivista eLife ed è stato soprannominato “riprogrammazione transitoria della fase di maturazione”.

I ricercatori hanno scoperto che i le cellule invecchiate erano simili alle cellule più giovani, sia chimicamente che geneticamente. Quando è stato esplorato ulteriormente, il team ha anche notato che la tecnica aveva influenzato i geni correlati a malattie legate all’età, come il morbo di Alzheimer e la cataratta.

Inoltre, Gill e i suoi colleghi hanno esaminato il comportamento dei fibroblasti per determinare se potessero agire anche come cellule cutanee più giovani. Quando hanno ferito uno strato di cellule, hanno scoperto che le cellule ringiovanite si sono mosse rapidamente per riempire il vuoto. Allo stesso modo in cui si comportano le cellule più giovani quando guariscono le ferite.

Questo studio non è il primo a ridurre l’età delle cellule della pelle. Il titolo va al vincitore del premio Nobel Shinya Yamanaka, che nel 2006 ha riprogrammato geneticamente le cellule della pelle del topo e le ha trasformate in cosiddette cellule staminali pluripotenti indotte, o iPSC. Queste iPSC assomigliano a cellule in fase di sviluppo iniziale e hanno il potenziale per formare qualsiasi tipo di cellula nel corpo.

La nuova ricerca si basa in parte sul metodo di Yamanaka, ma ci sono differenze fondamentali. Il metodo di Yamanaka richiede circa 50 giorni e riprogramma completamente le cellule fino all’età biologica di un embrione. Il metodo di Gill richiede solo 13 giorni e riprogramma solo parzialmente le cellule in modo che conservino ancora la loro identità (in questo caso, l’identità delle cellule della pelle).

Questo studio non è il primo a ridurre l’età delle cellule

Mentre trasformare le cellule mature in cellule staminali è ottimo per la ricerca, il processo di riprogrammazione completo non è l’ideale per la terapia. Le cellule completamente riprogrammate perdono la loro identità e le funzioni cellulari specializzate. E una volta impiantate nel corpo, queste cellule completamente riprogrammate possono diventare cancerose.

Al contrario, le cellule parzialmente riprogrammate, come le cellule della pelle nella ricerca di Gill. Diventano biologicamente più giovani e mantengono funzioni cellulari specializzate, sebbene possano ancora potenzialmente rappresentare un rischio di cancro. “I nostri risultati rappresentano un grande passo avanti nella nostra comprensione della riprogrammazione cellulare”, ha affermato Gill in una nota . “Abbiamo dimostrato che le cellule possono essere ringiovanite senza perdere la loro funzione e che il ringiovanimento cerca di ripristinare alcune funzioni delle cellule vecchie”.

Leggi anche Come uno scrub al caffè può giovare alla tua pelle

Sebbene il loro lavoro sia molto promettente, Gill e i suoi colleghi riconoscono che il loro articolo è uno studio proof-of-concept. Gli autori hanno affermato di non essere sicuri di come i fibroblasti di individui più giovani o più anziani reagirebbero al nuovo metodo di riprogrammazione, o se le cellule di persone di età molto diverse deperiscano sempre di 30 anni.

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com