La pratica della gratitudine secondo la scienza, otterrai benefici per la salute

La pratica della gratitudine secondo la scienza: i benefici per la salute derivanti dall’esprimere gratitudine sono molti e alcuni potrebbero sorprenderti. Studiosi, leader spirituali e scienziati nel corso della storia hanno deliberato sulla gratitudine.

Più recentemente, i benefici scientificamente convalidati della gratitudine sono stati meglio compresi.

Attraverso il lavoro di ricercatori di spicco sappiamo che questa virtù va oltre il semplice dire “grazie”.

Numerosi studi stanno dimostrando come l’inserimento nel diario della gratitudine possa aumentare la propria felicità. Altri mostrano che l’infiammazione nel proprio corpo può diminuire. Ogni studio offre approfondimenti su come una persona può migliorare la propria salute e benessere generali.

In questo articolo scoprirai che esprimere gratitudine riduce lo stress, aumenta l’ottimismo e cambia il tuo cervello.

Quali sono i vantaggi della gratitudine?

Ci sono diversi vantaggi della pratica della gratitudine.

Per l’individuo:

maggiore felicità e umore positivo
più soddisfazione per la vita
meno materialista
meno probabilità di sperimentare il burnout
migliore salute fisica
dormire meglio
meno fatica
bassi livelli di infiammazione cellulare
maggiore resilienza
incoraggia lo sviluppo della pazienza, dell’umiltà e della saggezza

Per i gruppi:

aumenta i comportamenti prosociali
rafforza le relazioni
può aiutare l’efficacia dei dipendenti
può aumentare la soddisfazione sul lavoro

I ricercatori hanno analizzato le loro scoperte per capire come la gratitudine abbia questi effetti. Hanno stabilito che la gratitudine fa quattro cose:

La gratitudine ci disconnette dalle emozioni tossiche, negative e dal rimuginare che spesso le accompagna. Scrivere una lettera “sposta la nostra attenzione” in modo che la nostra attenzione sia rivolta alle emozioni positive.

Esprimere gratitudine ci aiuta anche se non la condividiamo esplicitamente con qualcuno. Siamo più felici e più soddisfatti della vita perché abbiamo completato l’esercizio.

Gli effetti positivi della scrittura di gratitudine si compongono come l’interesse. Potresti non notare i benefici di una pratica quotidiana o settimanale, ma dopo diverse settimane e mesi lo farai.

Una pratica di gratitudine allena il cervello a essere più in sintonia con l’esperienza della gratitudine: un positivo più un positivo, uguale più positivi.

Quando la gratitudine viene meno

Per quanto sia facile mettere in pratica la gratitudine, c’è una cosa che può ostacolare il suo “diventare virale:” l’ingratitudine. Emmons (2013) offre le seguenti caratteristiche di ingratitudine:

eccessivo senso di importanza personale
arroganza
vanità
bisogno inestinguibile di ammirazione e approvazione
senso di diritto
Alcuni potrebbero riconoscerli come tratti che descrivono una personalità narcisistica.

Gli effetti della gratitudine sulla salute

I seguenti studi dimostrano l’effetto che la gratitudine ha sulla propria salute mentale e fisica.

Scrivere una lettera di gratitudine e contare le benedizioni aveva “punteggi di utilità elevati ed era associato a sostanziali miglioramenti nell’ottimismo”.

La scrittura di lettere di gratitudine porta a una migliore salute mentale nelle popolazioni adulte in cerca di psicoterapia.

La riformulazione positiva è alla base della relazione tra la gratitudine dei tratti e il senso di coerenza . Un senso di coerenza è quanto una persona si sente sicura dei potenziali risultati della vita. È il grado in cui una persona si sente ottimista e ha il controllo degli eventi futuri.

I pazienti che hanno espresso ottimismo/gratitudine due settimane dopo un evento coronarico acuto avevano un cuore più sano.

La gratitudine e il benessere spirituale sono correlati all’affetto positivo, alla qualità del sonno, all’energia, all’autoefficacia e all’infiammazione cellulare inferiore.

La gratitudine può aumentare la pace della mente, ridurre la ruminazione e avere un effetto negativo sui sintomi depressivi.

Se una persona potesse fare solo una cosa per aumentare la propria salute e felicità, potrebbe essere esprimere gratitudine. Un pioniere nel campo della Psicologia Positiva, ha osservato, “quando ci prendiamo del tempo per notare le cose che vanno bene, significa che stiamo ricevendo molte piccole ricompense durante il giorno”.

Ogni volta che una persona esprime o riceve gratitudine, la dopamina viene rilasciata nel cervello. La dopamina, un neurotrasmettitore, viene prodotta in due aree del cervello: la substantia nigra e il tegmentale ventrale. Il primo ha a che fare con il movimento e la parola, il secondo con la ricompensa. Quando una persona esprime o riceve gratitudine , la dopamina si libera, creando così una connessione tra il comportamento e il sentirsi bene.

I vantaggi della gratitudine sul posto di lavoro

Le persone trascorrono più tempo alla settimana lavorando che con le loro famiglie. Poiché questo è il caso, è fondamentale che le persone lavorino in ambienti sani e di supporto. Instillare ed esprimere gratitudine è un modo semplice in cui le aziende possono aumentare la soddisfazione sul lavoro dei dipendenti.

Alcuni datori di lavoro e dipendenti esitano a impegnarsi in pratiche formali di gratitudine. In risposta, una ricercatrice ha identificato quattro miti sull’essere grati al lavoro. Ha delineato le verità sulla gratitudine rivelate attraverso l’indagine scientifica.

Mito n. 1: è forzato.
Verità : i partecipanti assegnati a “essere più grati” sono più soddisfatti, più sani e più felici. Le persone apprezzano gli interventi di gratitudine anche quando gli viene detto di praticarlo.

Mito n. 2: è falso.
Verità : Esprimere gratitudine quando si sente è importante. Essere specifici su ciò per cui si è grati accresce l’esperienza per entrambe le persone.

Mito n. 3: è soffice.
Verità : la gratitudine consiste nel sentirsi apprezzati dagli altri e nel vedere valore negli altri. La maggior parte dei dipendenti se ne andrà se non si sente apprezzata e riconosciuta.

Mito n. 4: mina l’autorità.
Verità : i leader riconoscenti ispirano fiducia. Sono percepiti come dotati di maggiore integrità.

Come implementare la gratitudine a livello aziendale

Costruisci un’abitudine alla gratitudine (rituali, pratiche, ecc.)
Attingere da molte risorse (programmi di apprezzamento, interventi, aiutare gli altri, altri che ci aiutano, costruire competenze, ecc.)
Proteggiti dalle emozioni negative (invidia, orgoglio eccessivo e rabbia).

Leggi anche La pratica della gratitudine riduce lo stress: quello che devi fare

Le 5 esercizi da fare ogni giorno

Medita sulla gratitudine (consapevolezza del momento presente). Fai l’esercizio “Conta le tue benedizioni” (alla fine della giornata, scrivi tre cose per le quali sei grato).

Esercitati a dire “grazie” in modo reale e significativo. Sii specifico. Ad esempio, “Grazie per aver dedicato del tempo a leggere questo articolo e lasciare un commento. Mi piace leggere i tuoi contributi perché ampliano la mia comprensione di questo argomento”.

Richiama un evento negativo. Questo ti aiuta ad apprezzare la tua situazione attuale.

Concentrati sul bene che gli altri hanno fatto per tuo conto.

Pensa a come sarebbe la tua vita se non si verificasse uno specifico evento positivo. Scrivi tutte le decisioni e gli eventi che sarebbero stati diversi nella tua vita. Ad esempio, e se non incontrassi il tuo coniuge? E se non ottenessi il lavoro dei sogni che hai ora? E se non avessi interrotto una particolare cattiva abitudine?

 

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com