I funghi Reishi sono un potente antinvecchiamento

Cosa sono i funghi Reishi? Conosciuti come il “fungo dell’immortalità”, i funghi reishi sono stati usati per secoli in Asia per curare le infezioni e combattere il cancro (se usati con i trattamenti standard contro il cancro). Sono adattogeni profondamente idratanti e ricchi di antiossidanti (sostanze che aiutano il corpo ad adattarsi allo stress e alla fatica) e contengono proprietà di potenziamento immunitario che pongono benefici sia interni che esterni . Dal punto di vista salutistico, possono essere consumati interi o sotto forma di estratto o in polvere; dal punto di vista della cura della pelle, possono essere trovati in diversi tipi di prodotti tra cui sieri, creme idratanti e maschere.

Benefici dei Funghi Reishi per la Pelle

I funghi Reishi sono ricchi di benefici per la cura della pelle, dalla riduzione del rossore alla protezione di linee sottili e rughe.

Combatte i radicali liberi: I funghi Reishi mantengono i livelli di due dei più potenti antiossidanti nella pelle, ovvero l’ergotioneina e il glutatione ridotto. Questi prevengono l’invecchiamento precoce e la formazione di radicali liberi e migliorano anche la protezione solare.

Allevia arrossamenti e irritazioni: si osserva che l’infiammazione è il primo passo nell’invecchiamento della pelle e che le proprietà adattogene di potenziamento immunitario dei funghi reishi si traducono in una pelle lenita e calmata e in una riduzione del rossore.

Idrata in profondità: I polisaccaridi nel fungo reishi forniscono benefici umettanti e profondamente idratanti.  Ciò significa che possono anche ridurre le linee sottili e le rughe, oltre a riparare e rafforzare la barriera idratante.

Sbiadisce le cicatrici da acne:  se usati sotto forma di estratto, i funghi reishi inibiscono l’enzima tirosinasi che produce melanina e sono utili nel ridurre la pigmentazione e lo scolorimento della pelle.

Benefici dei funghi Reishi per la salute

Dal potenziamento del sistema immunitario alla lotta alla stanchezza, è scoperto che i funghi reishi hanno una serie di benefici per la salute.

Aumenta i livelli di energia: I funghi Reishi possono combattere la depressione e l’affaticamento.  Uno studio ha rilevato che, dopo otto settimane di integrazione con composti di funghi reishi, l’affaticamento è diminuito negli individui con nevrastenia, una condizione del sistema nervoso. Anche dolori, dolori e irritabilità diminuiscono quando si assumono integratori di funghi reishi.

Migliora il colesterolo buono:  i funghi reishi possono aiutare a migliorare il colesterolo HDL tra le persone con diabete.

Rafforza il sistema immunitario: È scoperto che i funghi Reishi aumentano la produzione di globuli bianchi e possibilmente riducono l’infiammazione. È anche dimostrato che sottoregolano le citochine TH2, suggerendo che potrebbero essere un beneficio nel trattamento del cancro. Nota anche che sono ricchi di beta-glucani, che sono trovati per rafforzare il sistema immunitario attivando i macrofagi e le cellule natural killer. È stato anche scoperto che i beta-glucani rallentano la crescita dei tumori e impediscono loro di metastatizzare.

Leggi anche Cos’è l’oro? Uno dei migliori trattamenti per la pelle

Come usarlo

Il reishi è sicuro e molto benefico per la pelle: un’applicazione due volte al giorno è utile. Se lo si utilizza in crema, dovrebbe essere applicato dopo il siero. Se utilizzato sotto forma di siero, va applicato subito dopo la detersione e prima della crema viso.

Durante il consumo, si consiglia di cercare funghi veri al 100% e di scegliere la forma (intera, estratto o polvere) in base al livello di dosaggio desiderato. Raccomanda anche di andare biologico, poiché il consumo di funghi biologici previene meglio l’ingestione di pesticidi o erbicidi che potrebbero avere un impatto sulla salute. Quando si tratta di dosaggio, varia in base alla forma di fungo scelta. A differenza del consumo di cibi crudi, la dose del fungo varia in base al prodotto, quindi è importante prestare attenzione alle dimensioni della porzione. Mangiare il fungo crudo dà una dose maggiore rispetto a quando si mangia l’estratto. Sebbene non ci siano linee guida specifiche per il dosaggio, attenersi all’estratto secco è l’ideale se stai mirando a una dose più bassa.

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com