Effetti collaterali dei farmaci per l’ansia nei cani

Effetti collaterali dei farmaci per l’ansia nei cani. I cani che soffrono di comportamenti compulsivi, ansia da separazione, dolore cronico e altre condizioni possono beneficiare di farmaci che influenzano il livello di serotonina nel corpo. La serotonina è un neurotrasmettitore, una sostanza chimica che funziona nel cervello e si trova nel sistema nervoso. Regola il comportamento, la consapevolezza del dolore, l’appetito, il movimento, la temperatura corporea e la funzione del cuore e dei polmoni.

Se un cane sta assumendo più di un tipo di prescrizione di farmaci per animali domestici che causano un aumento dei livelli di serotonina nel corpo, può verificarsi una condizione nota come sindrome serotoninergica (SS) e, se non presa in tempo, può portare alla morte.

Sintomi e tipi

Come visto negli esseri umani, la sindrome serotoninergica nei cani può causare:

La mente alterata (confusione, depressione o iperattività) Difficoltà a camminare Tremore e convulsioni vomito Diarrea Respirazione rapida (tachipnea) Battito cardiaco accelerato (tachicardia) Aumento della temperatura corporea ( ipertermia )

Effetti collaterali dei farmaci per l’ansia: cause

I farmaci prescritti come antidepressivi nell’uomo stanno diventando sempre più comuni per l’uso negli animali. Questi farmaci alterano i livelli di serotonina nel corpo e quindi alterano l’umore e i comportamenti. Alcuni antidepressivi comunemente usati per i cani includono buspirone, fluoxetina e clomipramina.

La sindrome serotoninergica può essere innescata quando:

Gli antidepressivi per cani sono somministrati in eccesso Sono ingeriti anche altri farmaci che influenzano i livelli di serotonina (p. es., anfetamine, clorfeniramina, fentanil, litio, LSD) Gli individui con un sistema più sensibile alla sostanza chimica ingeriscono questi farmaci Alcuni alimenti sono ingeriti insieme a farmaci (p. es., formaggio, qualsiasi cosa contenga L-triptofano) I segni della sindrome serotoninergica di solito si manifestano rapidamente nei cani; ovunque da 10 minuti fino a quattro ore dopo l’ingestione.

Diagnosi

Il tuo veterinario effettuerà esami del sangue per capire se il tuo cane potrebbe avere un’infezione, oltre a determinare quali sostanze potrebbe aver mangiato. Vengono inoltre eseguiti test neurologici (misurazione dei riflessi e della coordinazione) per individuare un’area specifica del sistema nervoso che potrebbe essere interessata, come il cervello o il midollo spinale. Non esiste un test specifico che possa essere eseguito per dire al veterinario che la colpa è della sindrome serotoninergica. La storia dell’ingestione di farmaci e i segni che il tuo cane mostra dovrebbero portare a una diagnosi corretta.

Effetti collaterali dei farmaci per l’ansia: Trattamento

Il trattamento per la sindrome serotoninergica nei cani si basa sul mantenimento del cane stabile e sedato. Se catturati abbastanza presto (entro 30 minuti), sostanze come il carbone attivo possono essere somministrate per via orale per cercare di ridurre la quantità di farmaco che il cane assorbirà nel suo sistema. Se il tuo cane è abbastanza stabile e viene catturato presto, quando il farmaco è ancora nella cavità dello stomaco, il cane è costretto a vomitare o viene fatto un pompaggio dello stomaco per eliminare il farmaco dal corpo.

I segni di questa condizione diminuiranno lentamente nell’arco di 24 ore. Il tuo cane dovrà essere osservato da vicino durante questo periodo. Possono essere somministrati farmaci per contrastare la serotonina nel corpo e ridurre le convulsioni se sono gravi.  Se trattata rapidamente, questa condizione ha meno probabilità di causare la morte.

Vivere e gestire

Bisogna fare attenzione quando si somministrano a un animale farmaci noti per influenzare i livelli di serotonina nel corpo. Non somministrare questi farmaci insieme a cibi che contengono L-triptofano (p. es., latticini, tacchino, carni rosse, banane, burro di arachidi).

Prevenzione

I farmaci che porteranno ad un aumento dei livelli di serotonina nel corpo non dovrebbero essere somministrati ad animali che stanno già assumendo un farmaco antidepressivo. Il tuo veterinario deve avere conoscenza di tutti i farmaci che vengono somministrati al tuo cane e scegliere attentamente le combinazioni di farmaci.

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com