Disturbo emorragico nei cani. Cos’ è questa malattia

Disturbo emorragico nei cani la malattia di von Willebrand La malattia di Von Willebrand (vWD) è una malattia del sangue causata da una carenza del fattore di von Willebrand denominato (vWF), una glicoproteina adesiva nel sangue necessaria per il normale legame piastrinico (cioè la coagulazione) nei siti di lesioni dei piccoli vasi sanguigni. Il vWF, inoltre, è una proteina veicolante per il fattore VIII della coagulazione (necessario per la coagulazione del sangue). Una mancanza di vWF compromette la viscosità e l’aggregazione delle piastrine. Simile all’emofilia nell’uomo, questa condizione può portare a un sanguinamento eccessivo a seguito di una lesione, a causa della mancanza di coagulazione.

Il VWF, quindi, è un tratto autosomico (non legato al sesso). Ossia maschi quanto le femmine esprimono e trasmettono geneticamente e con uguale frequenza. Il pattern di espressione delle forme gravi (tipi 2 e 3 vWD) è recessivo mentre la forma più lieve (tipo 1 vWD) sembra essere recessiva o incompletamente dominante. Questo è il disturbo ereditario più comune della coagulazione del sangue nei cani, che si verifica con maggiore frequenza in alcune razze, tra cui pastori tedeschi, dobermann, barboncini standard, cani da pastore delle Shetland e golden retriever.

 

Sintomi e tipi del disturbo emorragico nei cani

  • Emorragia spontanea dalle superfici mucose:
  • sangue dal naso.
  • Sangue nelle feci (sangue nero o rosso vivo)
  • Urina sanguinante.
  • Sanguinamento dalle gengive
  • Sanguinamento dalla vagina (eccessivamente). Lividi della pelle
  • Sanguinamento prolungato dopo un intervento chirurgico o un trauma
  • Anemia da perdita di sangue in caso di sanguinamento prolungato.

Cause del disturbo emorragico nei cani

La vWD ereditaria è causata da mutazioni che compromettono la sintesi, il rilascio o la stabilità di vWF. Diagnosi Il tuo veterinario eseguirà un esame fisico approfondito sul tuo cane, tenendo conto della storia della salute del tuo cane e dell’insorgenza dei sintomi. Verrà eseguito un profilo chimico del sangue, con un esame emocromocitometrico completo, un’analisi delle urine e un pannello elettrolitico. Se c’è stata una perdita di sangue, si vedrà un’anemia rigenerativa sull’emocromo completo. Il conteggio delle piastrine, in genere, sarà normale (a meno che il tuo cane non abbia avuto un sanguinamento recente e massiccio) e i test di coagulazione mostreranno risultati normali.

Una diagnosi clinica della malattia di von Willebrand si basa su una misurazione specifica della concentrazione plasmatica di vWF legata all’antigene (vWF:Ag). Verrà misurato il tempo necessario alle piastrine per tappare una piccola lesione, con un test chiamato tempo di sanguinamento della mucosa buccale (BMBT). Il test BMBT, insieme all’analizzatore della funzione piastrinica (PFA 100), sono test di screening point-of-care in cui gli endpoint sono prolungati nei pazienti con difetti di aggregazione piastrinica e deficit di vWF. Il prolungamento non è specifico e può accompagnare numerosi gravi disturbi del sangue.

Trattamento

La trasfusione di sangue intero fresco, plasma fresco, plasma fresco congelato e crioprecipitato fornirà vWF al sangue. La terapia con componenti (plasma fresco congelato o crioprecipitato) è la migliore per la profilassi chirurgica (prevenzione) e per i pazienti non anemici, per prevenire la sensibilizzazione dei globuli rossi e il sovraccarico di volume. I pazienti con vWD grave possono richiedere trasfusioni ripetute per controllare o prevenire l’emorragia. Sicuramente un cane privo di vWF richiede un intervento chirurgico per cui una trasfusione preoperatoria deve essere somministrata appena prima della procedura.

Leggi anche I cani possono sapere quando sei triste

Vivere e gestire

La maggior parte dei cani con vWD da lieve a moderata continuerà ad avere una buona qualità della vita, richiedendo un trattamento speciale minimo o nullo. I cani con forme più gravi richiedono una trasfusione per l’intervento chirurgico e dovrebbero essere trasfusi se la terapia di supporto non riesce a controllare un episodio di sanguinamento spontaneo. La maggior parte di questi cani può essere mantenuta comodamente, ovviamente le loro attività dovranno essere monitorate e limitate. Se il tuo cane ha la malattia di von Willebrand e ha un episodio di sanguinamento prolungato, chiama il veterinario e portalo immediatamente in una clinica veterinaria per un trattamento di emergenza.

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.