Come richiedere il bonus per le bollette di luce e gas

Bonus per le bollette: dedicato a cittadini o famiglie con Isee fino a 12.000 euro annui, che verranno pagati direttamente in bolletta. Quanto risparmi e come fare domanda.

Dal 1 aprile 2022 al 31 dicembre 2022, 5,2 milioni di famiglie a basso reddito possono beneficiare di ulteriori sconti grazie ai bonus sulle bollette del gas e dell’elettricità. Il bonus fatturazione è valido solo per chi ha un ISEE annuale fino a 12.000 euro, ma non c’è limite alla tipologia di contratto attivo, che può essere sia tutelato che gratuito.

Chi ha diritto alla fattura del bonus?
Come sono pagati i bonus energetici?
Qual è il bonus in bolletta?
Quanti soldi ha stanziato il governo?

Bonus per le bollette: chi ne ha diritto?

Il provvedimento è rivolto specificamente a cittadini o nuclei familiari in difficoltà economiche o fisiche, con un ISEE annuo fino a 12.000 euro per sostenere il costo dei consumi di gas ed energia elettrica per uso domestico. Ogni nucleo familiare può ricevere un solo bonus di ogni tipologia per trimestre.

Come vengono pagati i bonus energetici?

A titolo di sconto diretto sulla bolletta, il contributo è automaticamente corrisposto ai cittadini o alle famiglie per gli aventi diritto senza compilare alcuna domanda. Non devi fare altro che presentare un’unica dichiarazione alternativa attestante il tuo ISEE.

Che cos’è il bonus di fatturazione?

Lo sconto energia elettrica per un nucleo familiare composto da 1 persona è di circa 165 € al trimestre – 2 componenti; circa 200 € al trimestre per un nucleo familiare di 3-4 componenti; circa 235 € al trimestre per un nucleo familiare di più di 4 componenti.

Con gas, le famiglie fino a 4 componenti riceveranno 20,93 € per acqua calda sanitaria e/o cucina in tutte le zone climatiche (da A a F). Per l’acqua calda sanitaria e/o il riscaldamento per cucinare. La tariffa è di 2,73 EUR (zona climatica A/B), 7,28 EUR (C), 17,29 EUR (D), 16,38 EUR (E) e 56,42 EUR (F). Le famiglie con più di 4 componenti, la cifra per l’acqua calda sanitaria e/o per l’uso cucina passerà a 37,31 € in tutte le zone climatiche. Per l’acqua calda sanitaria e/o il riscaldamento per cucinare i bonus saranno di 13,65 € (A/B), 20,02 € (C), 32,76 € (D), 33,67 € (E), 85,54 € (F).

Leggi anche Come richiedere il bonus mobili ed elettrodomestici

Inoltre, il bonus è cumulabile con qualsiasi altra misura di sostegno economico nazionale o locale.

Quanti soldi ha stanziato il governo?

Il bonus energia elettrica è di circa 300 milioni, 100 milioni sono utilizzati per il bonus gas. Bisogna aggiungere i 102 milioni di persone del decreto bis dell’Ucraina.

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com