Bulldog americano

Bulldog americano è un cane da grande lavoro, tozzo e potente della famiglia dei Mastini. Hanno distintive orecchie semierette a forma di ciondolo e una mascella forte. I Bulldog americani possono tracciare il loro lignaggio dall’American Johnson Bulldog e dallo Scott Bulldog.

I Bulldog americani sono più grandi, più veloci e più agili delle loro controparti inglesi . Le loro gambe forti significano che sono in grado di saltare molto in alto, in alcuni casi fino a 6 piedi. Hanno una pelliccia corta e ruvida che di solito viene in bianco e tigrato, anche se sono disponibili molti colori diversi. Sono cani da leggeri a moderati, ma non perdono tanto quanto gli altri cani perché non hanno un sottopelo spesso.

Un Bulldog americano maschio sano dovrebbe pesare tra 30 e 59 chili mentre una femmina dovrebbe pesare tra 27 e 41 kg. I maschi di solito sono alti circa 50 – 71 cm e le femmine sono generalmente alte 50 – 61 cm. La loro durata è compresa tra 8 e 15 anni.

Gli allevatori di Bulldog americani li hanno allevati come cani da lavoro e quindi la razza richiede una discreta quantità di esercizio. Una lunga passeggiata ogni giorno insieme a un tempo di gioco sufficiente dovrebbe essere sufficiente per stancarlo.

Bulldog americano: personalità e temperamento

Il Bulldog americano è un compagno amorevole, affettuoso e fieramente leale. Finché il cucciolo di Bulldog americano è socializzato e addestrato fin dalla giovane età, è ottimo con i bambini e altri animali domestici ed è noto per compiere atti eroici al fine di proteggere i suoi cari. Non sono cani ostili e, nonostante il loro aspetto duro, sono in realtà cani dal temperamento molto dolce.

Sono cani estremamente energici e anche se sono relativamente inattivi e tranquilli al chiuso, coglieranno al volo l’opportunità di giocare a prendere, fare una passeggiata o correre, nuotare o fare jogging insieme ai loro proprietari su biciclette o skateboard. Se il Bulldog americano non riceve abbastanza esercizio ogni giorno può diventare ansioso e molto nervoso.

Sono facili da curare e accudire; necessitano solo di un bagno quando necessario e possono essere spazzolati facilmente con una spazzola a setole dure. Attenzione, tuttavia: i Bulldog americani tendono a sbavare.

Malattie e condizioni comuni del Bulldog americano

Sintomi, diagnosi e trattamento

La displasia dell’anca è una condizione comune tra le razze di cani più grandi in cui l’osso della coscia non si adatta correttamente all’articolazione dell’anca, causando dolore, zoppia e artrite più avanti nella vita. I raggi X possono essere eseguiti per confermare se il cane è affetto, ma i cani con displasia dell’anca non devono essere allevati.

La displasia del gomito si riferisce allo sviluppo anormale dell’articolazione del gomito all’inizio della vita del cane e si trova comunemente tra le razze di cani più grandi. Può portare a dolore, lassità articolare e zoppia. Potrebbero essere necessari farmaci per controllare il dolore e in alcuni casi potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Problemi agli occhi

I Bulldog americani possono essere inclini a ” occhio di ciliegio ” (una condizione non dolorosa che causa il prolasso della terza palpebra), entropion (che fa roteare l’occhio verso l’interno, irritando il bulbo oculare e portando a problemi più seri) e displasia retinica ( che provoca il distacco della retina e il ripiegamento del tessuto retinico).

Rogna demodettica

Gli acari Demodex vengono trasmessi dalla madre al cucciolo ma non sono trasferibili ad altri cani o esseri umani. Questi acari sono normali e presenti in ogni cane e in genere non causano alcun problema. Tuttavia, un Bulldog americano con un sistema immunitario debole potrebbe sviluppare la rogna demodettica . Caratterizzata da pelle arrossata e squamosa e caduta di capelli, la malattia spesso scompare da sola, ma dovrebbe comunque essere discussa con un veterinario.

La lipofuscinosi ceroide neurale è una malattia rara che può colpire i Bulldog americani. Provoca una grave compromissione neurologica e i cani affetti spesso faticano a vivere oltre i 2 anni. Non esiste un trattamento o una cura, ma è disponibile un test del DNA per rilevare i portatori e i cani infetti.

L’ittiosi è una malattia ereditaria della pelle che causa un ispessimento della pelle e pastiglie alimentari gonfie e dolorose. È una condizione dolorosa, pruriginosa e scomoda per la quale non esiste una cura. Il trattamento spesso include frequenti bagni medicati e unguenti.
Altri problemi. I Bulldog americani possono anche essere soggetti ad allergie, arteriosi del dotto pervio (una malattia del sangue congenita), tetralogia di Fallot (un difetto cardiaco congenito), ipotiroidismo ed epilessia.

Bulldog americano: storia

I Bulldog americani discendono da antichi mastini, originari dell’Asia e giunti in Europa con commercianti e nomadi. Gli antichi Mastini erano combattenti incredibilmente coraggiosi in grado di abbattere prede grandi e pericolose come cinghiali, grandi felini e orsi.

Furono portati per la prima volta in Inghilterra intorno all’800 a.C. dai commercianti fenici e il mastino inglese e il bullmastiff sono alcuni degli antenati più vicini ai mastini originali. Circa 1.200 anni dopo, un altro ceppo più duro di Mastiff arrivò in Inghilterra e fu chiamato Alaunt. In Inghilterra, agricoltori e macellai usarono l’Alaunt per allevare i primissimi Bulldog.

 

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com