Affenpinscher

L’Affenpinscher è di forma quadrata, compatto e robusto, con ossatura media. Questa razza è una versione più piccola di un terrier da lavoro e, in quanto tale, non è un cane delicato. Questo è un cane attivo e duro che è abbastanza agile da catturare i roditori.

L’andatura è leggera, sana e sicura. L’Affenpinscher ha un’espressione facciale simile a una scimmia con lunghe sopracciglia e barba, che conferisce un’aria di serietà comica. Il pelo ruvido è lungo circa 1 cm sul corpo, un po’ più lungo sulla testa, sul collo, sul petto, sullo stomaco e sulle gambe. Questo tipo di mantello fornisce protezione da parassiti e condizioni difficili.

Affenpinscher: storia

Il nome dell’Affenpinscher lo descrive bene: Affen significa scimmia e Pinscher significa terrier. In Francia l’Affenpinscher è conosciuto come il “diablotin moustachu” – diavoletto baffuto, che lo descrive anche in modo appropriato!

Essendo una delle razze di giocattoli più antiche, le origini dell’Affenpinscher sono oscure. I dipinti degli antichi maestri olandesi del XV secolo includevano spesso cani simili agli Affenpinscher, ma mancano prove più precise della razza.

I piccoli terrier abili a spedire i topi erano abbondanti nell’Europa centrale nel diciassettesimo secolo. In Germania venivano usati per liberare le stalle e le cucine dai roditori.

Anche le versioni più piccole di questi cani erano preferite per i cagnolini della signora, in grado di proteggere la casa dai roditori, riscaldare il grembo della loro padrona e divertire l’intera famiglia con le loro buffonate.

Questa piccola versione alla fine divenne l’Affenpinscher, che fu in seguito perfezionato da incroci occasionali con il Carlino, il Pinscher tedesco e il Pinscher setoso tedesco.

L’Affenpinscher a sua volta divenne il capostipite di altri, in particolare il Grifone di Bruxelles. La razza era più popolare in Germania, che può rivendicare come sua patria. Nel 1936 si riconobbe l’Affenpinscher come razza canina, ma la seconda guerra mondiale rallentò lo slancio di popolarità che la razza aveva guadagnato.

Affenpinscher

Da allora, la razza è rimasta estremamente rara anche in America e in Germania, le sue roccaforti comparative. che può rivendicare la propria patria.

Temperamento

L’Affenpinscher è all’altezza del suo nome monkey terrier sia nell’aspetto che nelle azioni. Sono terrier nel cuore, indaffarati, curiosi, audaci e testardi, ma adorano anche scimmiottare, essere giocosi e birichini. Questa razza tende ad abbaiare e persino ad arrampicarsi. A differenza della maggior parte dei terrier, sono abbastanza buoni con altri cani e animali domestici. Questo cagnolino è il migliore con una famiglia a cui piace l’intrattenimento e ha un ottimo senso dell’umorismo.

Manutenzione

Sebbene sia un cane energico e attivo, le esigenze di esercizio dell’Affenpinscher possono essere soddisfatte con vigorosi giochi al coperto o giochi in cortile, o con brevi passeggiate al guinzaglio. Il pelo duro deve essere pettinato due o tre volte alla settimana, oltre a essere modellato ogni tre mesi. La modellatura deve essere gestita da un toelettatore professionista.

Affenpinscher: salute

Principali preoccupazioni: nessuna
Preoccupazioni minori: lussazione rotulea, ulcere corneali
Occasionalmente visti: PDA, fontanella aperta, difficoltà respiratorie, Legg-Perthes
Esami consigliati: ginocchio, occhio
Durata della vita: 12–14 anni.

 

 

Pubblicato da Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato. Info paolotescione5@gmail.com